martedì 14 settembre 2010

Detergenza: le 3 biofasi

2 commenti:
 
Affacciandomi al mondo della cosmesi ecobio non potevo non iniziare dalle 3 biofasi...lette, studiate e confrontate dal sito di Sai Cosa Ti Spalmi...la mia Bibbia personale.
Non c'è molto da dire, è più facile a farsi che a dirsi...anche perchè effettivamente queste fasi non hanno bisogno di chissà quali spiegazioni o rullo di tamburi. Ciò che posso dirvi e che costituisce la pura e semplice verità, è che questo è un metodo di detersione per chi ha veramente rispetto per la propria pelle e rispetto per l'ambiente.
Premetto che di seguito descriverò quella che è la mia esperienza, non c'è nessuna rivelazione apocalittica.
Ciò di cui avrete bisogno sono solo 3 cose: olio, sapone ed aceto. Tutto qua?! Beh...detto così sembriamo pronte per la Prova del Cuoco più che per le 3 biofasi!
1) Olio;
personalmente uso un olio alimentare biologico che si chiama Olys e che trovate qui.
L'olio serve a catturare tutta la sporcizia e il trucco che avete sul viso in quel momento, soprattutto il fondotinta (che vi ricordo è fatto d'olio!) inoltre è idratante e ricco di vitamine che sono un toccasana per la vostra pelle.
Non vi consiglio di utilizzare l'olio di mandorle perchè è comedogeno. Scegliete un olio alimentare che sia biologico ed ottenuto da spremitura a freddo.
Versate un po' d'olio nelle mani e passatele sul viso con movimenti circolari, massaggiando.
2) Sapone;
personalmente uso il sapone di Aleppo con il 16% di alloro della Tea Natura.
Una volta che avete steso l'olio sul viso non allarmatevi perchè riuscirete a toglierlo tranquillamente...in questo vi aiuterà la signora saponetta...o signorina...decidete voi il suo status.
L'olio non ha fatto altro che creare una sorta di barriera affinchè il sapone non risulti troppo aggressivo e "seccante"... nel senso che più vorrete attribuirgli!
Per l'utilizzo del sapone questo blog non fornisce ulteriori informazioni perchè ha fiducia sull'intelligenza di chi legge e si augura che il sapone di aleppo non venga utilizzato per le gengive.
3) Tonico;
personalmente uso un tonico fatto da me, perchè devono essere 3 biofasi bio...non siliconiche e schifezzoniche. Il tonico che faccio è formato da 1 cucchiaio di aceto di mele, 2 di acqua distillata e qualche goccia di limone. Lo lascio in frigo ma, se dovesse star fuori non ci sono problemi...a meno che non lo mettiate a 40° al sole. Io l'ho messo in una vecchia bottiglietta blu, quella dell'acqua di rose Neutro Roberts per intenderci. Sta al buio e non chiede niente a nessuno.
Imbevo un dischetto di cotone con l'intruglio tonico e tampono su tutto il viso. Dopo qualche minuto provate a toccarvi il viso...sarà morbidissimo!!
Ora...le 3 biofasi sono terminate e potete idratare la pelle come più vi fa piacere.
Siccome in questo blog vi racconto le mie esperienze vi dico cosa faccio io....
Ho un menù cosmetico che vario a seconda del giorno, delle fasi lunari, dell'umore, del mio essere lunatica, di come mi girano le scatole...insomma...ho delle scelte che si fanno influenzare un po' da troppe cose.
- 1a opzione: inumidisco il viso con acqua termale, verso qualche goccia di olio di jojoba sul palmo delle mani, strofino le mani e le passo su tutto il viso e contorno occhi. Questa operazione vi renderà la pelle morbidissima, liscia e distesa.
- 2a opzione: verso alcune gocce della S-Lotion (che trovate qui) sui polpastrelli e lo picchietto sul viso, insistendo soprattutto sul naso e sulle cicatrici. Risultati? Pelle levigata, pori chiusi e a lungo andare schiarisce le cicatrici.

Conclusioni: le 3 biofasi hanno modificato moltissimo la mia pelle. Io ho una pelle mista, praticamente un collage di tipi di pelle....secca, grassa, medio-secca, medio-grassa. Insomma nè carne nè pesce. Da quando la uso non ho più brufoletti sotto pelle, il colorito è più uniforme e la pelle è più morbida. Diciamo che ogni tanto mi fa l'occhiolino per ringraziarmi di averla liberata dalla famiglia dei petrolati e dei siliconi.
Provate anche voi, ne vale davvero la pena...al massimo se vi stufate subito ci fate tranquillamente un bel pinzimonio!





2 commenti:

Simonetta ha detto...

Anche io mi trovo benissimo con questo metodo! All'inizio usavo l'olio di mandorle, ora non più, però devo dire che a me non causava nessun problema! Comunque lo evito :)

Beauty Tools ha detto...

Infatti...effettivamente alla fine nonostante tutti i consigli e le review che si possono leggere, i risultati dei prodotti sulla propria pelle sono soggettivi. Ad esempio il tuo caso sull'olio di mandorle, c'è chi si trova bene e chi male.
L'olio di mandorle comunque è a dir poco subliminare :-))))

Posta un commento

Grazie per il tuo commento :-)
Tutti i commenti di sub4sub con link al proprio blog verranno rimossi.
Visito sempre i blog di chi commenta, quindi non è necessario fare dello spam.

Tutti i contenuti del Sito sono proprietà esclusiva e riservata di My Beauty Tools avente come unico amministratore web (nonchè autore) Federica alias "La Cocci", e/o di terzi soggetti ove indicati, e sono protetti dalle vigenti norme nazionali ed internazionali in materia di tutela dei diritti di Proprietà Intellettuale.

Le foto, i testi e la grafica all'interno del blog mybeautytools.blogspot.it sono protetti da Diritto d'Autore ed è vietata in modo assoluto ogni manipolazione nella forma o nel contenuto degli elementi di cui sopra.

E' vietata la pubblicazione delle foto su altri siti internet se non previo accordo via email.


Makeup,salute,benessere
amando.it.jpg
Amando.it
intopic.it
Powered by Blogger.